La Basilicata è gelosa custode di tesori antichi, che le conferiscono un fascino particolare ed un carisma inconsueto. Ancora oggi conserva inviolati numerosi reperti archeologici e tracce di passate civiltà. 

Agli albori del VII secolo a.C. approdarono sulla costa Jonica del Mediterraneo i coloni greci che fondarono Siri e Metaponto, portando cultura e modelli di vita avanzati. Metaponto, fiorente e quasi leggendaria città della Magna Grecia, circondata da una pianura, un tempo malsana, è oggi ricca di colture irrigue e ambita meta turistica. Nella fetta di territorio incassata tra i fiumi Bradano e Basento, si scoprono suggestive testimonianze archeologiche tra cui le "Tavole Palatine". Delle 32 colonne del tempio dorico del VI secolo a.C. (dedicato ad Hera), soltanto quindici sono sopravvissute e, insieme al parco archeologico che le circonda, costituiscono un’ulteriore riprova dell'estremo fascino della regione.